News

Rubriche

Amori/matrimoni | Giuseppe e Anita Garibaldi

In occasione dell'anniversario che ricorre quest'anno, le cui celebrazioni ci accompagneranno per tutto il 2011, quale coppia migliore da proporre in questi giorni in cui si commemora la proclamazione del Regno d'Italia, se non quella costituita da Giuseppe Garibaldi e da sua moglie Anita?
Due personaggi rivoluzionari e, come tutti coloro che vengono descritti come tali, figure che presentano aspetti critici: le loro vicende umane appaiono spesso permeate da una sorta di componente mitica che li fa sembrare più gli eroi di un romanzo che gli effettivi protagonisti di fatti storici realmente avvenuti.

Giuseppe Garibaldi, nato a Nizza, una vita trascorsa tra mare e battaglie, noto come “l'eroe dei due mondi”; Anita, nata a Laguna in Brasile, conobbe Garibaldi e a lui legò la sua breve vicenda di donna, madre e combattente divenendo “l'eroina dei due mondi”.

Quasi epici sembrano gli eventi che li hanno riguardati, sia prima che si conoscessero che quando iniziarono a condividere la loro vicenda, dalle battaglie, alle fughe, fino agli ultimi istanti di vita di Anita che si consumarono in Italia il 4 agosto 1949 mentre, con un altro figlio in arrivo, fuggiva, sorretta dal marito, dall'esercito austriaco cui, insieme ad altri fedelissimi, avevano opposto un'accanita e vana resistenza per tenere Roma.
Il monumento equestre realizzato sul Gianicolo di Roma ce ne restituisce un'immagine di amazzone fiera con un bambino in braccio e la pistola in una mano.
Giuseppe Garibaldi rimase poi solo a portare avanti gli ideali Risorgimentali e il suo nome è rimasto strettamente legato alle vicende principali che conclusero il processo di Unità Nazionale di cui rappresenta una delle figure centrali.

Dicono che i grandi uomini hanno sempre delle grandi donne alle loro spalle... ed è pur vero che grandi donne cercano dei grandi uomini da amare...

// Pietro Bouvier, Garibaldi e il maggiore Leggiero trasportano Anita morente, 1864, olio su tela

Condividi: