News

Rubriche

Cyrano de Bergerac e Rossana

Ci stiamo lasciando l'estate alle spalle e con lei tutte le voci del gossip... la stagione calda non fa in tempo a terminare che gli incontri si attenuano, diminuiscono le occasioni e la possibilità che si sviluppino nuove relazioni; insomma la realtà 'sentimentale' a settembre comincia a offrire pochi spunti di cui parlare, ma possiamo trovarne molti se ci rivolgiamo alla musica o alla letteratura, fonti inesauribili di storie d'amore che se non sempre hanno un lieto fine, contribuiscono a celebrare questo sentimento e le sue sfumature.

Oggi ci rivolgiamo a Cyrano de Bergerac, un personaggio teatrale nato dalla penna di Edmond Rostand e ispirato alla figura di Savinien de Cyrano scrittore e cadetto delle guardie francesi vissuto nel Seicento e noto soprattutto per la sua estrosità.

La trama dell'opera di Rostand è nota: Cyrano è uno spadaccino scontroso, abile con le parole e dotato di un naso, come si suol dire, 'importante', è innamorato della bella cugina Rossana, lei però non corrisponde i suoi sentimenti essendosi invaghita del cavaliere Cristiano da Neuvillette, bello ma poco raffinato nei sentimenti e nei modi; Cyrano allora gli affida i versi che l'amore per Rossana ispira e genera in lui, improvvisandosene suggeritore: in questo modo Cristiano riesce a conquistarla.
L'unione tra i due è però osteggiata dal Conte de Guiche che punta ad avere per sé le attenzioni di Rossana, questi decide di allontanare sia Cristiano che Cyrano mandandoli a combattere al fronte con la loro compagnia di cadetti; il primo perderà la vita, in un episodio che costituisce la chiave di svolta dell'opera e che, per questo, non vi raccontiamo invitandovi a leggere il testo di Rostand, e Rossana per il dolore si chiuderà in convento.
Cyrano continuerà a nutrire per la cugina sentimenti d'amore che le confesserà, in punto di morte, quando sarà ormai troppo tardi.

La figura di Cyrano è stata celebrata in tutte le arti perché è un personaggio che interpreta e rappresenta gli ideali dell'amor cortese. Gli esempi di rilettura e riproposta di questo testo teatrale sono tanti e tutti hanno contribuito a rafforzare questa figura rendendola una delle più conosciute nel panorama letterario.

Vi lasciamo segnalandovi le battute finali (1 | 2) dal film Cyrano de Bergerac del 1990, interpretato da Gérard Depardieu.

Condividi: