News

Rubriche

L'Italia che si sposa

I matrimoni raccontano un'Italia che sta cambiando!
Non ci credete? Provate a visitare i siti che raccolgono i set fotografici di matrimoni e vi accorgerete di quanto varie e 'impensabili' siano le coppie che decidono di regolarizzare la propria unione attraverso questo rito, civile o religioso!

La costituzione di una coppia e la successiva creazione di una famiglia sono azioni fortemente intenzionali: non nascono dal caso o dal capriccio di due persone ma, al contrario, sono frutto di scelte sentite, ponderate e condivise da entrambi i membri della coppia (o, almeno, è così che dovrebbe essere!).
E così osserviamo unioni che si allontanano dalle convenzioni sociali: ci sono le famiglie allargate che prevedono l'unione di un uomo e di una donna con esperienze passate alle spalle e che portano con sé anche figli avuti da matrimoni precedenti; ci sono le coppie omosessuali che decidono di definire la loro unione; ci sono le coppie interculturali e miste che si portano dietro vissuti e storie differenti; e poi le coppie in cui c'è una forte differenza d'età e quelle in cui è la donna a essere più grande, spesso di alcuni anni, dell'uomo.

Non si tratta della volontà di far cadere tabù o di assumere un atteggiamento che sia contrario a prescindere, ma si tratta della voglia di vivere pienamente i propri sentimenti.
La famiglia contemporanea sta cambiando e sta contribuendo a modificare il tessuto sociale dell'Italia; racconta i gusti, le tendenze e una società che, tra mille difficoltà, crede ancora nell'amore e che ha ancora voglia di fondarsi sull'unione di due persone che si scelgono e che decidono di invecchiare insieme.

Condividi: